talking about 2018 | contract & progetto

  • arch. Gianluca Peluffo di GianlucaPeluffo&Partners; ing. matteo ruta politecnico di milano e direttore scientifico di arketipo; arch. marco casamonti di archea associati; arch. alessandro adamo di degw, brand del gruppo lombardini22
    arch. Gianluca Peluffo di GianlucaPeluffo&Partners; ing. matteo ruta politecnico di milano e direttore scientifico di arketipo; arch. marco casamonti di archea associati; arch. alessandro adamo di degw, brand del gruppo lombardini22
  • arch. marco casamonti di archea associati; credits ph. ferdinando sacco
    arch. marco casamonti di archea associati; credits ph. ferdinando sacco
  • arch. fabrizio gregori contract manager rimadesio; arch. alessandro adamo di degw, brand del gruppo lombardini22; credits ph. ferdinando sacco
    arch. fabrizio gregori contract manager rimadesio; arch. alessandro adamo di degw, brand del gruppo lombardini22; credits ph. ferdinando sacco
  •  credits ph. ferdinando sacco
    credits ph. ferdinando sacco
prev
next
/

Quali sono le competenze e le tecniche specifiche necessarie al progetto nell’ambito contract? Tre noti protagonisti del settore hanno presentato la loro esperienza attraverso alcuni casi di studio al secondo evento Talking About 2018 al Teatro Rimadesio, organizzato in collaborazione con la rivista Area. Le testimonianze di Alessandro Adamo di DEGW, Marco Casamonti di Archea Associati e Gianluca Peluffo di GianlucaPeluffo&Partners hanno permesso di conoscere il metodo di lavoro e le dinamiche generali che hanno accompagnato lo sviluppo di importanti progetti contract di rilievo internazionale.

tag: 2018; talking about.

Talking about 2018 | Moda & Design

  • davide malberti, ad rimadesio; sir paul smith, fashion designer; michele lupi, direttore di icon e icon design; credits ph. silvia morara
    davide malberti, ad rimadesio; sir paul smith, fashion designer; michele lupi, direttore di icon e icon design; credits ph. silvia morara
  • alberto alessi, imprenditore; credits ph. silvia morara
    alberto alessi, imprenditore; credits ph. silvia morara
  • michele lupi, direttore di icon e icon design; sir paul smith, fashion designer; credits ph. silvia morara
    michele lupi, direttore di icon e icon design; sir paul smith, fashion designer; credits ph. silvia morara
  • michele lupi, direttore di icon e icon design; sir paul smith, fashion designer; credits ph. silvia morara
    michele lupi, direttore di icon e icon design; sir paul smith, fashion designer; credits ph. silvia morara
  • sir paul smith, fashion designer; credits ph. silvia morara
    sir paul smith, fashion designer; credits ph. silvia morara
  • michele lupi, direttore di icon e icon design; alberto alessi, imprenditore; credits ph. silvia morara
    michele lupi, direttore di icon e icon design; alberto alessi, imprenditore; credits ph. silvia morara
  • michele lupi, direttore di icon e icon design; alberto alessi, imprenditore; credits ph. silvia morara
    michele lupi, direttore di icon e icon design; alberto alessi, imprenditore; credits ph. silvia morara
  • alberto alessi, imprenditore; credits ph. silvia morara
    alberto alessi, imprenditore; credits ph. silvia morara
  • alberto alessi, imprenditore; michele lupi, direttore di icon e icon design; sir paul smith, fashion designer; credits ph. silvia morara
    alberto alessi, imprenditore; michele lupi, direttore di icon e icon design; sir paul smith, fashion designer; credits ph. silvia morara
  • luciana ziggiotto, capo testata icon; francesca santambrogio, icon design; alberto alessi, imprenditore; credits ph. silvia morara
    luciana ziggiotto, capo testata icon; francesca santambrogio, icon design; alberto alessi, imprenditore; credits ph. silvia morara
prev
next
/

Quali sono i punti di contatto tra il mondo della moda e quello del design? Ad esprimere la loro opinione due grandi esponenti del settore: il fashion designer Sir Paul Smith e l’imprenditore Alberto Alessi, ospiti d’onore del primo appuntamento con Talking About 2018 svoltosi lo scorso 18 giugno presso il teatro Rimadesio di Milano. I due protagonisti, intervistati da Michele Lupi, si sono raccontati condividendo con i numerosi ospiti la loro realtà aziendale, la loro storia ed il loro percorso formativo. Una conversazione che ha messo a confronto l’industria della moda con quella del product design, due mondi paralleli in continua evoluzione che fanno della contaminazione reciproca un loro punto di forza.

tag: 2018; talking about.

Talking about 2018

  • Talking about 2018
    Talking about 2018
prev
next
/

Rimadesio presenta un programma di eventi dedicati al mondo del design e del progetto in generale, sviluppati in collaborazione con Icon e Icon Design, Area e Platform. Temi diversi e complementari, molto affini alla realtà dell’azienda e liberamente interpretati da alcuni tra i più autorevoli magazine del settore. Una iniziativa che conferma l’impegno di Rimadesio nella promozione della riflessione e del confronto come condizione necessaria alla ricerca della qualità.

Teatro Rimadesio
Flagship store Milano
via Visconti di Modrone 26
tel 02 76280708
milano@rimadesio.it

18 giugno
Moda & Design
Dialogo sulle attuali interazioni e sui futuri scambi tra le due discipline
In collaborazione con Icon, Icon Design
Ospiti: Sir Paul Smith, fashion designer e Alberto Alessi, imprenditore
Moderatore: Michele Lupi, direttore di Icon e Icon Design

04 ottobre
Contract & Progetto
Il valore delle commistioni interdisciplinari
In collaborazione con Area
Ospiti: Alessandro Adamo, DEGW; Marco Casamonti, Archea Associati; Gianluca Peluffo, GianlucaPeluffo&Partners
Moderatore: Matteo Ruta, direttore Arketipo

22 novembre
#I Love Milano
L’evoluzione del tessuto urbano tra architettura e poetica
In collaborazione con Platform

tag: 2018; talking about.

Talking About

  • francesca magni, casa facile; davide malberti, ad rimadesio
    francesca magni, casa facile; davide malberti, ad rimadesio
  • michele lupi, direttore icon design; matteo pirola, architetto; paolo mojoli, art director
    michele lupi, direttore icon design; matteo pirola, architetto; paolo mojoli, art director
  • paola gilardi, cose di casa
    paola gilardi, cose di casa
  • lodovica dal pozzo, the good life; davide malberti, ad rimadesio
    lodovica dal pozzo, the good life; davide malberti, ad rimadesio
  • giuseppe gismondi, alam per comunicare; roberto ciminaghi, d repubblica
    giuseppe gismondi, alam per comunicare; roberto ciminaghi, d repubblica
  • benedetto marzullo, living; brunella mauri, class pubblicità; francesca magni, casa facile; davide malberti, ad rimadesio
    benedetto marzullo, living; brunella mauri, class pubblicità; francesca magni, casa facile; davide malberti, ad rimadesio
prev
next
/

Ecologia, Architettura, Tecnologia, Stile: quelli che Rimadesio considera i componenti del proprio DNA, sono stati i temi protagonisti di Talking About, una serie di incontri tra protagonisti della scienza, della cultura e dell’impresa svolti tra la primavera e l’autunno 2017.  La sintesi di ogni incontro, affiancata da una libera riflessione dell’azienda, rappresenta il contenuto di una raccolta di dispense dedicate, presentate alla stampa con un evento nella mattinata di giovedì 30 gennaio presso il Flagship store Rimadesio.

Scarica qui le dispense in pdf

tag: 2018; talking about.

Luca Solca a colloquio con Michele Lupi

  • michele lupi, giornalista; luca solca, analista finanziario
    michele lupi, giornalista; luca solca, analista finanziario
  • luigi malberti, cfo rimadesio; davide malberti, ad rimadesio, michele lupi, giornalista; luca solca, analista finanziario; marco romanelli, architetto e critico
    luigi malberti, cfo rimadesio; davide malberti, ad rimadesio, michele lupi, giornalista; luca solca, analista finanziario; marco romanelli, architetto e critico
  • paola baronio, blogger; stefano genolini, avvocato
    paola baronio, blogger; stefano genolini, avvocato
  • daria pandolfi, living
    daria pandolfi, living
  • michele lupi, giornalista; paolo mojoli, art director
    michele lupi, giornalista; paolo mojoli, art director
  • jolanthe Kugler, curatrice museale vitra
    jolanthe Kugler, curatrice museale vitra
  • marina barbieri e annika bruno, studio juma
    marina barbieri e annika bruno, studio juma
prev
next
/

Nel mondo del design il termine Stile ha avuto, in passato, anche significati negativi. Oggi invece si guarda ad esso con la certezza che sia parte costitutiva e fondamentale di ogni lavoro creativo. Ce lo ha ricordato Luca Solca, economista, tra i maggiori analisti contemporanei dei brand del lusso. Incalzato da Michele Lupi, Solca ha fatto riferimento al mondo della moda e dell’alto di gamma, sviscerando il concetto di lusso, in generale e nelle modificazioni prodotte da una società sempre più legata all’e-commerce. Ha illustrato la necessità di ragionare in termini di esclusività, così come di innovazione continua, spiegando i rischi del cosiddetto “old sale”. Una lezione che, provenendo da un settore parallelo a quello dell’arredo, si dimostra utile a prevenire errori e individuare strategie.

tag: 2017; showroom; talking about.

Angelo Cangelosi a colloquio con Matteo Pirola

  • davide malberti, ad rimadesio; matteo pirola, architetto e storico del design; angelo cangelosi, professore in intelligenza artificiale e cognitiva; marco romanelli, designer e critico
    davide malberti, ad rimadesio; matteo pirola, architetto e storico del design; angelo cangelosi, professore in intelligenza artificiale e cognitiva; marco romanelli, designer e critico
  • marco romanelli, designer e critico; angelo cangelosi, professore in intelligenza artificiale e cognitiva
    marco romanelli, designer e critico; angelo cangelosi, professore in intelligenza artificiale e cognitiva
  • matteo pirola, architetto e storico del design; angelo cangelosi, professore in intelligenza artificiale e cognitiva
    matteo pirola, architetto e storico del design; angelo cangelosi, professore in intelligenza artificiale e cognitiva
  • angelo cangelosi, professore in intelligenza artificiale e cognitiva
    angelo cangelosi, professore in intelligenza artificiale e cognitiva
  • valeria vitali e Maria Gloria Ghielmetti, architetti Rimadesio; attilio russo, ingegnere Rimadesio
    valeria vitali e Maria Gloria Ghielmetti, architetti Rimadesio; attilio russo, ingegnere Rimadesio
  • silvia latis, salone del mobile milano; mia pizzi, abitare; sabrina dordoni, alam per comunicare
    silvia latis, salone del mobile milano; mia pizzi, abitare; sabrina dordoni, alam per comunicare
  • beppe finessi, architetto; matteo pirola, architetto e storico del design
    beppe finessi, architetto; matteo pirola, architetto e storico del design
  • giuseppe gismondi, alam per comunicare; marco romanelli, designer e critico; matteo pirola, architetto e storico del design
    giuseppe gismondi, alam per comunicare; marco romanelli, designer e critico; matteo pirola, architetto e storico del design
  • angelo cangelosi, professore in intelligenza artificiale e cognitiva; al centro paolo mojoli, art director; davide brambilla, architetto; cristina amaglio, medico
    angelo cangelosi, professore in intelligenza artificiale e cognitiva; al centro paolo mojoli, art director; davide brambilla, architetto; cristina amaglio, medico
  • cristina amaglio, medico; alberto beretta, ceo oppent
    cristina amaglio, medico; alberto beretta, ceo oppent
prev
next
/

Quali saranno, in un futuro ormai prossimo, le applicazioni tecnologiche più impattanti sulla vita quotidiana?  Matteo Pirola, docente al Politecnico di Milano, ha interrogato a questo proposito Angelo Cangelosi, tra i massimi esperti mondiali di Intelligenza Artificiale. Dall’evidenza dei robot caregiver, al training di robot antropomorfi che imparano a parlare, dal problema della fiducia tra uomo e robot alle responsabilità morali di un robot alla guida, numerosi gli argomenti affrontati nel corso di un dibattito che ha cercato di fare luce su un tema quanto mai attuale.

tag: 2017; showroom; talking about.

Marco Belpoliti a colloquio con Stefano Salis

  • marco belpoliti, scrittore e critico letterario; stefano salis, giornalista
    marco belpoliti, scrittore e critico letterario; stefano salis, giornalista
  • marco belpoliti, scrittore e critico letterario
    marco belpoliti, scrittore e critico letterario
  • stefano salis, giornalista; michele lupi, giornalista; marco romanelli, architetto e critico
    stefano salis, giornalista; michele lupi, giornalista; marco romanelli, architetto e critico
  • davide malberti, ad rimadesio; giuseppe bavuso, architetto e designer
    davide malberti, ad rimadesio; giuseppe bavuso, architetto e designer
  • sabrina dordoni, alam per comunicare; helen citterio, designer; antonio citterio, architetto e designer
    sabrina dordoni, alam per comunicare; helen citterio, designer; antonio citterio, architetto e designer
  • amalia zordan, capo redattore di D la repubblica; ruben modigliani, giornalista
    amalia zordan, capo redattore di D la repubblica; ruben modigliani, giornalista
  • stefano genolini, avvocato; giulia guzzini, domus; nicola di battista, direttore domus
    stefano genolini, avvocato; giulia guzzini, domus; nicola di battista, direttore domus
  • marco romanelli, architetto e critico; stefano salis, giornalista; luigi malberti, cfo rimadesio; marco belpoliti, scrittore e critico letterario; davide malberti, ad rimadesio
    marco romanelli, architetto e critico; stefano salis, giornalista; luigi malberti, cfo rimadesio; marco belpoliti, scrittore e critico letterario; davide malberti, ad rimadesio
prev
next
/

Un approccio “ecologico” caratterizza da sempre Rimadesio, azienda autosufficiente dal punto di vista energetico e certificata ai più alti livelli europei, ma oggi ecologia significa molto altro ancora. Ce lo ha ricordato Marco Belpoliti, tra i più lucidi intellettuali italiani, ripercorrendo la nascita (in fondo recente, alla metà del XIX secolo) e il significato etimologico del termine ecologia, così come i suoi sviluppi e le sue declinazioni ambientaliste. Un “ritorno alla natura” che impone all’essere umano precise responsabilità rispetto al consumo del suolo, ma anche degli oggetti e delle parole. In ultima analisi non si chiede all’homo faber di smettere di creare, piuttosto di superare il falso mito della novità.  

tag: 2017; evento; showroom; talking about.

Beppe Finessi a colloquio con Marco Romanelli

  • Luigi Malberti, cfo Rimadesio; Davide Malberti, AD Rimadesio; Marco Romanelli, designer e critico; Giuseppe Gismondi, Alam per Comunicare; Luciano Galimberti, presidente ADI; Beppe Finessi, architetto
    Luigi Malberti, cfo Rimadesio; Davide Malberti, AD Rimadesio; Marco Romanelli, designer e critico; Giuseppe Gismondi, Alam per Comunicare; Luciano Galimberti, presidente ADI; Beppe Finessi, architetto
  • Attilio Stocchi, architetto; Nicola di Battista, direttore Domus
    Attilio Stocchi, architetto; Nicola di Battista, direttore Domus
  • Marco Romanelli, designer e critico; Beppe Finessi, architetto
    Marco Romanelli, designer e critico; Beppe Finessi, architetto
  • Beppe Finessi, architetto
    Beppe Finessi, architetto
  • Massimiliano Mornati, architetto; Matteo Ragni, designer; Elisa Massoni
    Massimiliano Mornati, architetto; Matteo Ragni, designer; Elisa Massoni
  • Matteo Ragni, designer; Cristina Miglio; Elisa Massoni
    Matteo Ragni, designer; Cristina Miglio; Elisa Massoni
  • Nicola di Battista, direttore Domus; Beppe Finessi, architetto; Attilio Stocchi, architetto
    Nicola di Battista, direttore Domus; Beppe Finessi, architetto; Attilio Stocchi, architetto
prev
next
/

Discutere di “architettura degli interni” non è più così usuale. Gli interni vengono oggi considerati set da allestire piuttosto che spazi da conformare: è la tesi comune espressa da Beppe Finessi e Marco Romanelli nel primo dei 4 incontri “Talking about” presso il teatro Rimadesio di Milano, il 25 maggio. Si è parlato di definizioni (interior design o arredamento?), di insegnamento, di riviste, dell’architetto d’interni nella relazione con il suo cliente, di “casa attrezzata”. In sintesi, della centralità degli interni rispetto alla realtà dell'architettura contemporanea.

Scopri le altre serate 'talking about'

tag: 2017; showroom; talking about.

talking about

  • talking about
    talking about
prev
next
/

È possibile individuare il DNA di un’azienda? Rimadesio crede di sì e, come componenti del proprio DNA, ha identificato Architettura, Tecnologia,
Ecologia, Stile.

Consapevoli però della complessità di tale parole, ci siamo proposti di approfondirne il significato, invitando a discuterne, in piena libertà, esperti
provenienti da settori della cultura paralleli rispetto al design in una serie di incontri che si svolgeranno nel Teatro Rimadesio di Milano tra la primavera
e l’autunno 2017. Siamo certi infatti che specificare un DNA significhi precisare la propria missione, verificando la vicinanza tra propositi e risultati, e
quindi in ultima analisi comunicando la singolarità della propria posizione nell’attuale dibattito sul design.

Teatro Rimadesio
Flagship store Milano
via Visconti di Modrone 26
tel 02 76280708
milano@rimadesio.it

25 maggio
Architecture
Beppe Finessi a colloquio con Marco Romanelli

The space first of all: “interiors” lessons of Italian masters of architecture.
Tra i marchi di design Rimadesio sicuramente si distingue per l’attenzione alla distribuzione degli spazi interni della casa piuttosto che al loro accessoriamento. Non si tratta quindi di inserire dei pezzi in uno spazio quanto piuttosto di definire lo spazio stesso. In questa accezione è evidente un riferimento alla grande stagione dell’architettura degli interni italiana come precisata da maestri quali Franco Albini, Carlo Mollino, Ignazio Gardella, Nanda Vigo. Precedenti che assurgono oggi al valore di manifesto.

Beppe Finessi, architetto, nasce a Ferrara nel 1966. Professore associato presso il Politecnico di Milano, è stato redattore della rivista Abitare e dal 2010 dirige Inventario. Ha curato mostre e pubblicazioni sull’opera dei grandi maestri del design italiano, tra cui Munari, Mangiarotti, Castiglioni, Magistretti e Mendini, ma anche sui nuovi protagonisti quali Ulian, Iacchetti, Novembre.

Marco Romanelli, designer e critico, è nato a Trieste nel 1958. E’ stato redattore di Domus e di Abitare. Si ricordano, tra i molti scritti, le monografie su Gio Ponti, Joe Colombo, Gino Sarfatti, Ico Parisi, Bruno Munari, Paolo Ulian, Umberto Riva. Come progettista ha disegnato, associato con Marta Laudani, per alcune delle più importanti aziende italiane tra cui Driade, O luce, Glas e Fiam.


6 luglio
Ecology
Marco Belpoliti a colloquio con Stefano Salis

100% eco - friendly new meanings and different involvements.
Componente fondamentale del DNA di Rimadesio, l’attenzione ecologica dovrebbe oggi essere intesa come un dato di fatto indiscutibile, eventualmente migliorabile a seguire le innovazioni del processo tecnologico, ma non certo rimandabile. In realtà questi assunti non sono che parzialmente condivisi e appare quindi ancora necessario, anzi fondamentale, discutere di ecologia. Non solo, occorre allargare l’applicazione del termine ad ambiti nuovi e inaspettati.

Marco Belpoliti, nato a Reggio Emilia nel 1954, insegna alla Università di Bergamo. Ha pubblicato numerosi libri, tra cui, recentemente con Guanda, Primo Levi di fronte e di profilo e La prova. Ha curato il Meridiano delle opere narrative di Gianni Celati e, per Einaudi, le Opere complete di Primo Levi. Collabora con diversi giornali e riviste e cura, con altri, Riga (Marcos y Marcos) e doppiozero.com.

Stefano Salis, sardo di Sant’Antioco, è nato nel 1970. Esperto di grafica editoriale, bibliofilia, letteratura e design. Giornalista per il Sole 24 Ore, scrive tutte le settimane sul Domenicale di copertine, di mostre o di personaggi nella rubrica Mirabilia. È inoltre il responsabile della sezione Commenti & Inchieste.


28 settembre
Technology
Angelo Cangelosi a colloquio con Matteo Pirola

Man - robot: interactions: work in progress.
La tecnologia per Rimadesio non è solo un alleato prezioso, piuttosto un alleato silenzioso. Rimadesio non propende mai infatti per un virtuosismo fine a se stesso, ma giunge alla soluzione corretta attraverso un processo di continua rimessa in discussione dei risultati. La tecnologia così intesa è senz’altro una delle possibili chiavi per la salvaguardia e il miglioramento della specie umana. L’attenzione tecnologica avanzata, nei settori più disparati dalla bio-medicina alla robotica, dalla psicologia alla fisica quantistica, è deputata a costruire il nostro futuro.

Angelo Cangelosi, nato a Alcamo nel 1967, è professore di Artificial Intelligence and Cognition nonchè direttore del Centre for Robotics and Neural Systems presso la Plymouth University (UK). Ha pubblicato recentemente per MIT Press, con Matt Schlesinger, Developmental Robotics: From Babies to Robots. Dal 2014 segue il progetto THRIVE (US Air Force Office of Science and Research).

Matteo Pirola nato a Cernusco sul Naviglio nel 1975, è architetto, PhD. Insegna architettura degli interni e storia del design al Politecnico di Milano. Critico e curatore, svolge attività di ricerca sulla contemporaneità di arte, design e architettura.


26 ottobre
Style
Luca Solca a colloquio con Michele Lupi

Colors and finishings a parallel universerelated to form and function.
Stile, la parola per molto tempo considerata tabù nei dibatti sul design, oggi consapevolmente utilizzata per indicare quell’insieme di caratteristiche che creano l’identità di un marchio. Si tratta di un’attento mix che sovrappone alla materia costitutiva del progetto una specifica finitura. Le finiture rientrano pertanto in una speciale categoria che da un lato segue, dall’altro precede l’opera del designer. Come si possono prevedere le tendenze relativamente al finissaggio e alle cromie?

Luca Solca, nato a Milano nel 1963, economista di formazione, opera come analista nel settore della moda ed è attualmente head of Exane, Luxury Goods Company, BNP Parisbas. Scrive sul sito The Business of Fashion.

Michele Lupi, nasce a Milano nel 1965, nel 1994 è a New York come corrispondente per la Rizzoli. Dal 1999 fa parte della squadra di GQ Italia. Nel 2003 fonda Rolling Stone Italia. Tra il 2006 e il 2011 è direttore responsabile di GQ Italia. Nel 2014 diventa direttore delle testate Icon e Flair. Nel 2015 lancia la rivista Icon Design.

Thanks to: Arper, Loewe

tag: 2017; showroom; talking about.