Marco Belpoliti a colloquio con Stefano Salis

  • marco belpoliti, scrittore e critico letterario; stefano salis, giornalista
    marco belpoliti, scrittore e critico letterario; stefano salis, giornalista
  • marco belpoliti, scrittore e critico letterario
    marco belpoliti, scrittore e critico letterario
  • stefano salis, giornalista; michele lupi, giornalista; marco romanelli, architetto e critico
    stefano salis, giornalista; michele lupi, giornalista; marco romanelli, architetto e critico
  • davide malberti, ad rimadesio; giuseppe bavuso, architetto e designer
    davide malberti, ad rimadesio; giuseppe bavuso, architetto e designer
  • sabrina dordoni, alam per comunicare; helen citterio, designer; antonio citterio, architetto e designer
    sabrina dordoni, alam per comunicare; helen citterio, designer; antonio citterio, architetto e designer
  • amalia zordan, capo redattore di D la repubblica; ruben modigliani, giornalista
    amalia zordan, capo redattore di D la repubblica; ruben modigliani, giornalista
  • stefano genolini, avvocato; giulia guzzini, domus; nicola di battista, direttore domus
    stefano genolini, avvocato; giulia guzzini, domus; nicola di battista, direttore domus
  • marco romanelli, architetto e critico; stefano salis, giornalista; luigi malberti, cfo rimadesio; marco belpoliti, scrittore e critico letterario; davide malberti, ad rimadesio
    marco romanelli, architetto e critico; stefano salis, giornalista; luigi malberti, cfo rimadesio; marco belpoliti, scrittore e critico letterario; davide malberti, ad rimadesio
prev
next
/

Un approccio “ecologico” caratterizza da sempre Rimadesio, azienda autosufficiente dal punto di vista energetico e certificata ai più alti livelli europei, ma oggi ecologia significa molto altro ancora. Ce lo ha ricordato Marco Belpoliti, tra i più lucidi intellettuali italiani, ripercorrendo la nascita (in fondo recente, alla metà del XIX secolo) e il significato etimologico del termine ecologia, così come i suoi sviluppi e le sue declinazioni ambientaliste. Un “ritorno alla natura” che impone all’essere umano precise responsabilità rispetto al consumo del suolo, ma anche degli oggetti e delle parole. In ultima analisi non si chiede all’homo faber di smettere di creare, piuttosto di superare il falso mito della novità.  

tag: 2017; evento; showroom; talking about.